Gravina, Francesco Marcantonio nominato assessore, subentra a Maria Battaglia. In Consiglio entra Patrizia Costa

Il sindaco ha conferito le seguenti deleghe: Sviluppo Economico, Commercio, Artigianato, Annona, Tributi, Patrimonio, Edilizia Popolare, Spettacolo, Sport e Turismo

Il sindaco Massimiliano Giammusso ha nominato oggi (1 febbraio 2021) il nuovo assessore in forza alla Giunta: si tratta di Francesco Marcantonio, consigliere comunale eletto nella lista “Impegno per Gravina”. Il primo cittadino ha conferito al neo assessore le seguenti deleghe: Sviluppo Economico, Commercio, Artigianato, Annona, Tributi, Patrimonio, Edilizia Popolare, Spettacolo, Sport e Turismo.

Francesco Marcantonio subentra a Maria Battaglia, anche lei espressione del movimento “Impegno per Gravina”, che ha rassegnato le dimissioni: «Ringrazio Maria Battaglia per lo straordinario lavoro svolto in un periodo particolarmente difficile segnato dall’emergenza sanitaria – ha commentato il sindaco Giammusso – un lavoro che, sono sicuro, sarà continuato con la stessa determinazione e la stessa abnegazione da Francesco Marcantonio. Le deleghe conferite infatti, rappresentano diversi settori chiave per la ripartenza e il rilancio, sia delle attività economiche che di quelle legate agli eventi pubblici». «Oggi inizio una nuova sfida al servizio della nostra Comunità – ha commentato Marcantonio – e ringrazio il sindaco Giammusso per la fiducia che ha riposto in me. È un momento particolare per tutti noi, l’emergenza sanitaria ha avuto un impatto negativo in molti settori economici. Il nostro compito adesso è quello di individuare le strategie idonee alla ripartenza».

«Con questa nomina, giunta a metà mandato, si completa la valorizzazione delle risorse umane che rappresentano i gruppi politici che hanno vinto le elezioni del 2018 – ha commentato il sindaco -. Si apre adesso una nuova fase mirata alla ulteriore valorizzazione delle forze migliori presenti nel nostro territorio comunale, che abbiano la capacità e la volontà di superare le contrapposizioni, personali e politiche, degli ultimi anni, e che vogliano seriamente impegnarsi per la crescita e lo sviluppo della nostra comunità cittadina, contribuendo a garantire a questo progetto amministrativo un ulteriore salto di qualità».

Con la nomina del nuovo assessore, il sindaco ha inoltre disposto la riformulazione di alcune deleghe assessoriali: il primo cittadino ha trattenuto per sé anche i rapporti con l’Università, mentre le pari opportunità sono state assegnate all’assessore Cavallaro. La delega per il Cimitero passa all’assessore Salvo Santonocito, mentre i diritti degli animali vanno all’assessore Enzo Santoro coerentemente con la modifica dei servizi amministrativi recentemente adottata.

Francesco Marcantonio ha rassegnato le dimissioni da consigliere comunale e pertanto in virtù della surroga, Patrizia Costa, prima dei non eletti della lista “Impegno per Gravina”, e già assessore della Giunta Giammusso, entrerà in Consiglio comunale.