Anci Sicilia, Claudio Nicolosi chiede il ripristino dei coordinamenti provinciali

Pubblicato il 19 Febbraio, 2021

Il presidente del Consiglio comunale Claudio Nicolosi, con una nota indirizzata al presidente di Anci Sicilia Leoluca Orlando e ai sindaci dei Comuni della Città Metropolitana di Catania, ha chiesto il ripristino dei Coordinamenti provinciali, previsti dall’articolo 21 dello Statuto Anci Sicilia.

«In questo particolare momento storico – ha spiegato Nicolosi – è necessario ripristinare le attribuzioni dei coordinamenti provinciali, soprattutto perché l’emergenza sanitaria richiede un ambito di coordinamento sovra-comunale per affrontare le problematiche che si riscontrano. Tutto ciò anche in considerazione della mancanza degli amministratori provinciali dovuta al commissariamento delle aree metropolitane e dei liberi consorzi comunali». La nota fa seguito alle attività promosse da Nicolosi in qualità di componente dell’Assemblea Nazionale Anci, come l’istituzione del tavolo di coordinamento intercomunale permanente tra i presidenti dei Consigli comunali della provincia di Catania, avvenuta il 30 gennaio del 2020. «La nota inoltrata oggi – ha concluso Nicolosi – è stata sottoscritta dal vice presidente del Consiglio comunale di Catania Lanfranco Zappalà, anch’egli componente dell’Assemblea Nazionale Anci, e da Venerando Cacciola, presidente del Consiglio comunale di Aci Castello».