Gravina, nuova linea AMT, dal 1° marzo sarà operativo il 901. Con la convenzione di oggi, arriva anche il car sharing AmiGo

Siglata oggi in Municipio la convenzione tra l’Amministrazione Comunale e L’Azienda Metropolitana Trasporti

Da lunedì 1° marzo 2021 sarà operativa la nuova linea Amt che collegherà in maniera diretta il territorio di Gravina con la città di Catania: è stata siglata oggi la convenzione tra il Comune guidato dal sindaco Massimiliano Giammusso e l’Azienda Metropolitana Trasporti presieduta da Giacomo Bellavia. Presenti all’incontro di presentazione della nuova linea 901 l’assessore con delega ai Trasporti Valentina Cavallaro, il presidente del Consiglio Comunale Claudio Nicolosi e l’assessore allo Sviluppo economico Franco Marcantonio.

«Con il ritorno a Gravina di una nuova linea Amt segniamo il passo a una nuova fase della mobilità sostenibile – ha dichiarato il sindaco Massimiliano Giammusso – l’amministrazione ha lavorato per poter attivare un servizio di trasporto pubblico adeguato alla realtà gravinese e alle esigenze e aspettative dei nostri concittadini. Ringrazio il presidente Amt Giacomo Bellavia e tutto il suo staff tecnico, così come il nostro assessore Valentina Cavallaro, in particolare, voglio sottolineare il lavoro svolto dal responsabile del IV Servizio, dottor Vincenzo Bontempo, il quale ha curato tutta la procedura con professionalità e competenza, in un settore molto complesso come quello che disciplina la normativa dei Trasporti. Con la convenzione siglata oggi con Amt – ha continuato – arriva sul nostro territorio il servizio di car sharing AmiGo, una nuova modalità di trasporto sostenibile».

«L’Amt – ha commentato il presidente Giacomo Bellavia – ha come obiettivo strategico l’integrazione del sistema del trasporto pubblico locale che insiste sul territorio della città di Catania. Gravina rappresenta uno snodo importante situato all’accesso della città capoluogo e il potenziamento del collegamento tra i due centri urbani avrà un impatto significativo in termini di riduzione del traffico veicolare e di utilità per i residenti».

La nuova linea collegherà Gravina, attraversandola da Nord a Sud, da Santa Maria dei Monti a Fasano passando per via Etnea, via Gramsci, San Paolo, il centro commerciale Katané, via Coviello, con 12 corse giornaliere. «La linea sarà operativa in via sperimentale per 8 mesi – ha spiegato il sindaco – così da poter verificare e valutare eventuali correttivi. Il “901” collegherà Gravina con i principali luoghi di interesse della città capoluogo, il centro storico, gli ospedali, i pronto soccorso, i dipartimenti universitari, gli impianti sportivi e gli istituti scolastici. Dal capolinea piazza della Repubblica a Piazza Stesicoro, piazza Roma, piazza Santa Maria del Gesù, piazza Lanza, via Santa Sofia, via Etnea, piazza Cavour, Cittadella Universitaria, connettendosi quindi con le linee Brt, Amt e la Metropolitana». «È in via di definizione – ha continuato ancora il sindaco – l’estensione della linea 701 di collegamento al Brt, che va dal Parcheggio Due Obelischi a San Giovanni Galermo, che attraversa anche via Coviello, con la richiesta, da parte dell’Amministrazione, di una fermata al Centro Civico, e una in zona Valle Allegra/Milanese. La nostra amministrazione ha già implementato, in collaborazione con i Comuni di Mascalucia e Nicolosi, il Dinamicobus operato da Ast, linea che collega Nicolosi, Mascalucia, Gravina e il centro di Catania e le altre linee Ast».