Covid 8 marzo, lockdown in tutta Italia, per contenere il virus e vaccinare? In Sicilia, curva stabile

Dai dati del bollettino del Ministero della Salute nelle ultime 24 ore in Sicilia si sono diagnosticati 515 nuovi casi di coronavirus. 19 le persone decedute. Il Bollettino di ieri faceva segnare 576 contagi e 12 decessi.

789 pazienti restano ricoverati in ospedale (ieri erano 780), di cui 120 in terapia intensiva (ieri erano 123). 1.817 i guarit

14.610 siciliani restano in isolamento domiciliare.
Il numero dei tamponi processati è stato di 19.196; il tasso di positività si ferma al 2,68 (in leggero aumento rispetto a ieri).

La distribuzione per province. Palermo 313 nuovi casi, Catania 90, Messina 23, Siracusa 18, Trapani 21, Caltanissetta 19, Ragusa 11, Agrigento 10, Enna 10.

I vaccinati in Sicilia. Ad oggi, 429533 siciliani hanno ricevuto una dose di vaccino. Le scorte ammontano a 526225. Ieri erano stati vaccinati 419792 siciliani, quindi, nelle ultime 24 ore sono stati vaccinati 9741 cittadini.

In Italia hanno ricevuto il vaccino 5417678 persone di cui 1652031 anche la seconda dose.

Verso tre settimane di lockdown in tutta Italia?

Una zona rossa con un lockdown leggero – rispetto a quello di un anno fa – per di contenere il Covid e soprattutto le sue varianti e dare un’accelerazione alle vaccinazioni. E’ questo il provvedimento che si sta discutendo in queste ore nella cabina di regia; la misura potrebbe durare tre settimane, un tempo da utilizzare per somministrare i vaccini – 26 milioni di dosi in meno di due mesi – al maggior numero possibile di persone per poi assicurare un rientro alla normalità. Le preoccupazioni arrivano dal tasso di positività in rialzo (oggi è al 7,5% e ieri era del 7,6%) e dalle varianti diffuse sul territorio nazionale.

L’altra ipotesi allo studio è quella di un lockdown solo nei weekend e un’anticipazione del copriufuoco alle 20.

La situazione in Italia. Sono 13.902 i nuovi contagi di coronavirus; 318 le persone decedute.

184.684 i tamponi effettuati; il tasso di positività è stabile al 7,5% (ieri era del 7,6%).