Estate live a Gravina, da artisti di livello nazionale al Memorial Ciccio Marano: la parola al sindaco Giammusso

La rassegna di eventi intitolata Estate live a Gravina ha acceso i riflettori sul comune gravinese per diversi aspetti, a cominciare da quello relativo all’attuale emergenza sanitaria, ma anche riguardo alla presenza di artisti di rilevanza nazionale come Vincenzo Spampinato, Michele Zarrillo e Riccardo Fogli.

Un grande spazio rivestirà il 5 settembre in piazza Libertà il Memorial Ciccio Marano, uno dei più grandi pilastri della musica nella provincia di Catania con le sue saleprove e scomparso prematuramente nel 2013 a soli 38 anni. Un evento che vedrà la partecipazione di diversi gruppi musicali particolarmente affezionati a lui.

A questo proposito abbiamo sentito il sindaco di Gravina di Catania, Massimiliano Giammusso, che ha sottolineato l’importanza di questo evento soprattutto per un rilancio sotto il profilo economico della città.

Quanto è importante l’organizzazione di questi eventi in un periodo di emergenza come questo, soprattutto riguardo alle precauzioni?

“Riteniamo sia fondamentale per i nostri concittadini ma anche per i commercianti e per tutti coloro che hanno investito sul nostro territorio e credo nelle potenzialità della nostra Gravina di consentire il ritorno a momenti di gioia, di festa, di divertimento, di condivisione e di socialità e ovviamente senza trascurare la spinta alla ripartenza economica di cui la nostra città ha particolarmente bisogno dopo questo anno e mezzo di pandemia. Ovviamente per allestire questo nutrito cartellone a parte nomi di carattere nazionale e internazionale che sono presenti ci siamo rivolti in particolar modo alle associazioni dei talenti locali che hanno contribuito in maniera determinante alla programmazione degli spettacoli e dell’intero cartellone estivo”.

Quanto è bello avere artisti del calibro nazionale?

“Per Gravina si tratta di uno straordinario privilegio quello di poter contare all’interno del nostro cartellone estivo anche su artisti del calibro di Michele Zarrillo e di Riccardo Fogli. Devo dire che nell’organizzazione in generale il nostro assessore allo spettacolo turismo e lo sviluppo economico, Franco Marcantonio, ha fortemente voluto riportare sulla scena gravinese nonostante ripeto il momento momento di assoluto difficoltà dei nomi che potessero rendere orgogliosa la nostra comunità nell’ospitarli”.

Il Memorial Ciccio Marano assume di anno in anno un rilievo sempre maggiore?

“Per quanto riguarda il Memorial dedicato a Ciccio Marano si tratta di un appuntamento ormai consuetudinario per il nostro cartellone estivo. Noi siamo particolarmente orgogliosi di poter ripetere questo momento perché si tratta di un artista che negli anni ha saputo essere attento come nessuno ai talenti di base alla scena musicale locale della nostra città, per cui per noi è un memoriale, un ricordo assolutamente dovuto è meritato e ci fa piacere poterlo replicare anche quest’anno. Consentitemi di aggiungere un doveroso ringraziamento non solo all’assessore Franco Marcantonio, che appunto ha coordinato l’intero cartellone estivo, ma all’ Assessorato spettacolo sport e turismo della Regione Siciliana con in testa Manlio Messina, che ha patrocinato le nostre manifestazioni estive, e a tutta la macchina amministrativa comunale che si è particolarmente dedicata sia il settore appunto che si occupa di spettacolo e turismo con il dottor Buontempo che le manutenzioni con il geometra Contraffatto e la Polizia Municipale con il comandante Nicosia. Tutti in generale ti sono particolarmente prodigati per la pianificazione di queste importanti attività che rappresentano un fiore all’occhiello per la nostra amministrazione e un ringraziamento doveroso appunto a tutti gli artisti, in particolare le associazioni locali che si sono prodigate fortemente per rendere possibile questo nostro cartellone”.